Allodola

Allodola (Alauda arvensis), molto diffusa con diverse sottospecie sia in Europa che in Africa nord-occidentale.

Becco breve e robusto, ali appuntite, coda lunga e forcuta e caratteristico ciuffo sulla nuca.  Può raggiungere una lunghezza media di 16/20 cm, apertura alare di circa 33 cm ed un peso di 33/48 gr.

Presenta un piumaggio mimetico di color marroncino con, nella parte superiore, striature scure e striature più chiare invece nella parte posteriore, la coda con colorazione biancastra come l’addome.

Armonioso ed acuto è il suo canto considerato proprio la sua principale caratteristica che l’accompagna per lungo tempo durante il suo alto volteggiare.

Le popolazioni di Allodole meridionali (sud Europa ed Africa) sono parzialmente stanziali, ma la gran parte di quelle del centro-nord Europa sono migratrici e si spostano per lo svernamento tra ottobre e novembre nelle zone costiere dell’Europa occidentale e nei paesi del bacino Mediterraneo.

Al rientro nelle zone di nidificazione, la femmina costruisce il nido con erbe, ramoscelli ed altro in zone protette e tra aprile ed agosto la femmina depone da 3 a 6 uova. Dopo un mese circa dalla schiusa i piccoli sono in grado di nutrirsi in autonomia e volare.

 Possiede un volo forte e leggermente ondulato, con battiti d’ala alternati a chiusure d’ala.

Non vedrete mai un’Allodola posata sui rami di alberi, solo su sassi, muretti e bassa vegetazione.

 Predilige le zone steppose, coltivate, nonché prati, zone sabbiose, pascoli e pianure e gli piace vivere normalmente in località aperte ed erbose.

La sua alimentazione è a base di semi, vegetali e piccoli insetti.

TEMPI E MODI

Alauda arvensis | Ciocarlia de camp | 25 set – 30 ott | Allodola

La caccia all’ALLODOLA si svolge nel modo più tradizionale: appostamento con richiami e “gioco”.

Abbiamo a disposizione una zona di 45.000 ettari nella “CAMPIA DE VEST” ovvero nella pianura ad ovest di Timisoara con i Carpazi Occidentali a circa 50 km ad Est che incanalano i migratori provenienti da Bielorussia, Ucraina e Ungheria.

Non va sottovalutata però l’altra nostra zona di 15.000 ettari a Oravita (80 km a sud di Timisoara), un altopiano dove le allodole sostano dopo il passaggio sui Carpazi, e qui l’emozione è assicurata dalle difficoltà che solo la caccia al salto ad un selvatico veloce ed imprevedibile può scaturire.

Ovviamente anche qui possibile la caccia da appostamento con capanno, girandole, stampi di vario genere, in pratica il gioco.

NESSUN limite di abbattimento.

PROGRAMMA

Il programmo standard è strutturato in 3 giorni di caccia – 4 notti in camera doppia.

Al pacchetto STANDARD aggiungeremo:

  • Attrezzatura minima (capanni, girandole e richiami).
  • Conservazione della selvaggina in celle frigorifere senza congelamento per il successivo trasporto.

L’importazione di Allodole dalla Romania è consentito dalle leggi Europee ed italiane e dalla convenzione internazionale C.I.T.E.S.

Per informazioni e/o  richieste personalizzate                

Inviare richiesta a: info@real-hunt.com